La mia maternità, come vi ho già raccontato altre volte non é stata la classica maternità e i primi periodi non sono stati semplicissimi.

Non sono riuscita subito a prendere il passo e con Lion (mio figlio) inizialmente non eravamo complici, non avevano quel rapporto da film, certo lo amavo da pazzi ma sentivo che il passo giusto non era quello.

Poi qualcosa é scattato, non so dirvi quando di preciso ma sicuramente dopo i due anni, ora siamo “culo e camicia” cavolo se siamo in sintonia, é proprio uno spasso!

Parlando con un’amica che ha partorito da 5 mesi mi diceva come per lei fosse difficile lasciare le bimbe anche solo per pochi minuti e l’ho “rassicurata” dicendole: “ non ti preoccupare, dopo sarà ancora più difficile!”

Tutto questo per dirvi che i bambini sono uno spasso e che meritano e soprattuto meritate di fermare ogni istante possibile, perché dopo ne sentirete veramente tanto la mancanza e ve lo dico perché io la sento già.

Voi allora potrete dirmi “ok, ma io gli faccio un sacco di foto con cellulare” qui vi rimando all’articolo che ho scritto “perché scegliere un fotografo professionista”, é importante avere delle foto dove anche voi siate i protagonisti e diciamoci la verità i selfie sono carini (sono una queen del selfie potrei tenere dei corsi e sicuramente potrei dare dei consigli per farsi “il selfie perfetto”). Ma le foto fatte da un professionista sono tutta un’altra cosa, ve lo dico per esperienza, anche io vado a farmele fare con Lion perché fargliele é veramente impossibile, ma questo ve lo racconto in altro post.

Crediamo di riuscire a ricordarci quella espressione o quel verso che fa, ad esempio Lion per dire Biberon con latte e biscotti muoveva i pugni su e giù, quella cosa anche se provo a fargliela fare ancora (si sono una mamma chioccia) non la farà ancora a lungo, i momenti passano ma le foto restano, ricordando lei per sempre.

Per questo credo molto nelle foto ad ogni età, per ogni occasione, per non scordarsi mai quei pugnetti che fanno su e giù.