Il termine fotografo di famiglia non è scelto a caso, è un po’ come il medico di base, è quella figura che vi segue nelle varie tappe della vita, dalla gravidanza fino alla crescita del piccolo, una persona con cui avete una certa confidenza e vi sentite a vostro agio, infatti la cosa più importante secondo me nella scelta del fotografo è proprio capire se c’è feeling.

Quando mi sono trovata a scegliere cosa fare, in quale tipo di fotografia specializzarmi non ho avuto dubbio, sicuramente questa è la cosa che più mi rispecchia.

Adoro i bambini, parlare con le mamme e mettere a loro agio anche i babbi più imbarazzati. In questo tipo di fotografia bisogna essere professionali e empatici ma soprattutto pazienti, perché quando il neonato non vuole proprio addormentarsi bisogna riuscire a mantenere il controllo e non farsi prendere dalla disperazione (come invece da mamma mi succede tante volte quando mio figlio decide di non dormire).

La fotografia di famiglia è una specializzazione, come può essere le foto del food o i matrimoni, dove sono richiesti corsi, impegno, investimenti (materiale fotografico, location, arredi e abiti), tutto questo ha un costo e non si può non prendere in considerazione quando si valuta il prezzo di un servizio fotografico.  La nascita di un figlio comporta inevitabilmente dei costi, soffermiamoci a pensare a tutti gli oggetti che vengono regalati o acquistati in questa occasione ma quanti saranno quelli che veramente utilizzeremo nel lungo periodo? Si il passeggino è importante, le tutine anche (ma vi assicuro che le userete per brevissimo tempo perché i bambini crescono a vista d’occhio) ma fermare un ricordo unico come può esserlo la gravidanza, il newborn o l’anno è un investimento per sempre.

La realizzazione di un servizio fotografico professionale, dove c’è una persona esterna (che ha studiato) a fare le fotografie, che vi mette a vostro agio e si occupa di ogni singolo particolare, a mio avviso, è impagabile!

Queste immagini saranno quelle che riguarderete (fino allo sfinimento) con vostro figlio, perché si sa sono curiosi e vogliono costantemente sapere dove erano in quel esatto momento della foto (anche se la foto è di anni prima quando ancora nemmeno i genitori si conoscevano!).
Credo che la parte più importante nella scelta del fotografo di famiglia sia la compatibilità perchè dovrete  sentirvi totalmente a vostro agio in modo da  riuscire ad affidarvi completamente.

La prima cosa da fare è la ricerca online, vedere le foto che il professionista ha su facebook, instagram ecc per capirne lo stile. Ogni fotografo ha un proprio stile ed  è quindi giusto capire quale è quello a voi più congeniale.

Successivamente (se possibile) cercate informazioni sullo studio per capire se lo spazio vi piace e quali cose mette a disposizione (per esempio i vestiti per la mamma e per i bambini sono un dettaglio fondamentale).

Ultima cosa chiamate e parlateci

a voce, è la cosa migliore! Da timida capisco che scrivere una mail sia molto più facile ma alla fine non si tratta dell’acquisto di un telefonino o di un libro usato ma di un’esperienza importante per voi ed è quindi giusto chiamare e fare tutte le domande del caso. Solo in questo modo capirete se  la persona dall’altra parte vi può piacere.

I miei sono piccoli consigli per aiutarvi nella scelta di un professionista a cui vi affiderete per immortalare un momento importante,  unico e irripetibile della vita della vostra famiglia.